lunedì 4 gennaio 2021

Buon 2021... 'braciole' di cotenna

 Buon anno a tutti, con l'auspicio che sia un anno migliore, e che ognuno di noi possa aver imparato qualcosa dai 365 giorni intensi passati nel 2020...


Stasera, nel pieno del periodo rosso- arancione- rosso, vi lascio la ricetta di quelle che a casa di mia mamma sono le 'vrasciole i crucchiula', ovvero delle briciole di cotenna, che quest'anno preparo senza sbollentare la pelle di maiale. 

La preparazione è semplice: procurarsi delle cotenne gia sgrassate e tagliate in strisce regolari, un bel trito profumato di prezzemolo, aglio, sale e pepe, dello spago da cucina. 

Tagliare le strisce di cotenna in rettangoli di circa 20 cm* 8 cm. Cospargete ogni rettangolo, dal lato interno, dove c'era il grasso, con un cucchiaino di trito e spalmatelo bene su tutta la superficie.


Arrotolate ogni striscia e chiudete con dello spago, in modo da ottenere dei rotolini sigillati che in cottura non faranno disperdere troppo il trito.



Potete conservare un congelatore per max 3- 4 mesi. Si cuociono come della carne che necessita di una cottura prolungata, possibilmente con del sugo di pomodoro che ne risulterà ben condito e molto profumato grazie ad aglio e pepe.

Buona serata e ancora buon anno a tutti voi..

Baci, a presto. Catia

sabato 5 settembre 2020

Sacchetti doubleface portaconfetti

 Ciao a tutti, come state?

Nuovo post dopo un lungo periodo di inattività... 

Questa volta non una ricetta ma un post creativo. Ho preparato dei sacchetti portaconfetti in tessuto doubleface e voglio mostrarvi tutto il procedimento.

Per un sacchettino occorrono 4 rettangoli di 2 stoffe a contrasto, ma se preferite potreste usare lo stesso colore, l'importante è che la stoffa che rivestirá l'interno sia più morbida, magari in cotone. Le dimensioni dei rettangoli sono 20*24 cm.

Io, per praticità avendo la taglia e cuci, ho rifinito tutto intorno con l'overlock. Poi, ho cucito a 1 cm dal bordo i rettangoli dello stesso tessuto, lasciando libero solo un lato di 20 cm.


Ho disegnato alla base dei rettangoli, su entrambi i lati, un quadrato di 5 cm di lato.


Ho ripiegato la base in modo da ottenere 2 'cappucci' 

Ho cucito lungo la linea tracciata

E poi ho tagliato l'eccesso, sempre con la taglia e cuci nel mio caso, ma voi potete anche solo tagliare e non fissare, tanto andrà all'interno e non ci sarà modo di sfilacciarsi.

Ho rigirato la porzione che andrà all'interno e l'ho inserita nel primo sacchetto, facendo coincidere le cuciture e cucendo poi a 1 cm, lasciando una porzione di almeno 5- 6 cm aperta per poter rigirare il sacchetto

Dall'apertura rigirare tutto il tessuto così che il sacchetto risulta tutto al dritto.

Una volta rigirato, ho chiuso l'apertura ripartendo tutto il bordo.


Ed ecco che il sacchetto è pronto. 
Una stirata ed è pronto per l'uso. 

 

Come potete notare, ho fatto 5 versioni diverse, a contrasto.

 

Spero tanto vi piacciano, perché io  trovo questi sacchetti adorabili. Oltre che molto versatili... 

A prestissimo, Catia

sabato 15 agosto 2020

Torta di mele 2.0

Buonasera a tutti.
Come promesso qualche giorno fa, eccomi tornata con un nuovo post. 


Oggi vi lascio la ricetta di una soffice torta che ho preparato con delle mele che stavano rinsecchendosi da settimane lunghissime sul tavolo... Vi chiederete che ha di particolare questa torta? Le mele frullate nell'impasto! 

Dosi per 1 tortiera da 22 cm:
3 uova
200 g zucchero
2 mele
80 ml latte
150 ml olio di semi
300 g farina 00
1 cucchiaio di estratto di vaniglia
Buccia grattugiata e succo di mezzo limone 
1 bustina di lievito per dolci
1 mela a fette da disporre sopra
1 cucchiaio di zucchero 

Per prima cosa frullare le mele con il latte.
Sbattere per qualche minuto le uova con lo zucchero, il limone e la vaniglia.
Aggiungere olio, farina e lievito setacciato.

Accendere il forno a 180 gradi.
Versare l'impasto in una tortiera oleata e infarinata, distribuire a raggiera le fettine di mela e un cucchiaio di zucchero.
Infornare per 45 minuti circa, facendo sempre la prova dello stecchino.

Lasciar raffreddare bene prima di servire.

 

Provatela e fatemi sapere, se vi va, come vi sembra. Io la trovo delicata, sofficissima e davvero buona. Una di quelle torte da dispensa che si mantengono a lungo e incontrano i gusti di tutti, grandi e piccini.

Baci baci a presto. Catia

venerdì 7 agosto 2020

Non mi sono scordata di voi!

 Ciao a tutti, come state?

Lo so, è da più di un anno che non scrivo sul blog. Sono accadute molte cose, a me e nel mondo. Non starò a raccontarle né a ricordare mesi orribilmente pesanti per tutti.

Oggi voglio solo salutarvi. Presto, spero molto presto, tornerò con un nuovo post... Che sia di cucina, di artigianato, di riflessione?? Chi lo sa... Non dimenticherò mai questo angolo che per un periodo intenso della mia vita è stato un appuntamento fisso, lo prometto.

Baci baci. A prestissimo.

Catia

martedì 11 giugno 2019

Crostata con confettura di pesca.

Buongiorno a tutti...

Oggi vi lascio una crostata spettacolare alla pesca... Immagino avrete iniziato a preparare le vostre prime confetture di stagione...

Per la frolla ho approfittato dell'ottimo base per pastiera del maestro Scaturchio... Mi piace perché è super croccante e veramente deliziosa!


Per la frolla (teglia media da 24 cm):
250 g farina
100 g burro
100 g zucchero
1 uovo intero
Limone grattugiato
1 g ammoniaca


Confettura a piacere


Io come sempre preparo tutto nel robot... Non sporco nulla e si fa da sola senza toccare troppo l'impasto in poco più di un minuto. Si mettono insieme farina e burro per creare un composto sabbioso. Si aggiunge lo zucchero, il limone, l'ammoniaca e un uovo. In man che non si dica la palla è fatta e potete riporre l'impasto nella pellicola a riposare in frigo.


Potrete usare qualsiasi confettura preferite... E cuocere a 180 gradi fino a doratura...

Buona giornata e a prestissimo.

Catia

venerdì 19 aprile 2019

Produzione uova di Pasqua. Terzo uovo handmAde.

Buongiorno a tutti e chi leggerà... Eccomi con l'ultima produzione in casa mia... Ultimo uovo di Pasqua handmade, per questo anno, al cioccolato al latte e bianco, sempre Lindt.

Per la produzione di questo uovo ho fatto un doppio strato di cioccolato al latte (circa 200 g in totale) e un doppio strato di cioccolato bianco (ancora 200 g). 


L'interno, come potete vedere è stato impreziosito da splendide pepite di pistacchio ricoperte di cioccolato bianco, per la cui ricetta vi rimando a TAMARA e alle sue Visioni Gustative.



Anche questo destinato a qualcuno di speciale...



Vi auguro una Pasqua serena e dolcissima.

Un grande abbraccio 
Catia.

giovedì 18 aprile 2019

Produzione uova di Pasqua. Secondo uovo handmAde.

Secondo uovo di Pasqua handmAde.

Stavolta cioccolato fondente al 52% e scorzette di arancia candita anche esse rigorosamente handmade. Per una amica speciale, la mia bestfriend dai tempi del liceo, Nunzia- AtelierNunuStudio.



Spero tanto le piaccia tanto quanto a me l'idea d realizzarlo apposta per lei....

Buona Pasqua a tutti.

Vi aspetto qui per l'ultima produzione handmAde super goduriosa!!!

Catia