martedì 11 giugno 2019

Crostata con confettura di pesca.

Buongiorno a tutti...

Oggi vi lascio una crostata spettacolare alla pesca... Immagino avrete iniziato a preparare le vostre prime confetture di stagione...

Per la frolla ho approfittato dell'ottimo base per pastiera del maestro Scaturchio... Mi piace perché è super croccante e veramente deliziosa!


Per la frolla (teglia media da 24 cm):
250 g farina
100 g burro
100 g zucchero
1 uovo intero
Limone grattugiato
1 g ammoniaca


Confettura a piacere


Io come sempre preparo tutto nel robot... Non sporco nulla e si fa da sola senza toccare troppo l'impasto in poco più di un minuto. Si mettono insieme farina e burro per creare un composto sabbioso. Si aggiunge lo zucchero, il limone, l'ammoniaca e un uovo. In man che non si dica la palla è fatta e potete riporre l'impasto nella pellicola a riposare in frigo.


Potrete usare qualsiasi confettura preferite... E cuocere a 180 gradi fino a doratura...

Buona giornata e a prestissimo.

Catia

venerdì 19 aprile 2019

Produzione uova di Pasqua. Terzo uovo handmAde.

Buongiorno a tutti e chi leggerà... Eccomi con l'ultima produzione in casa mia... Ultimo uovo di Pasqua handmade, per questo anno, al cioccolato al latte e bianco, sempre Lindt.

Per la produzione di questo uovo ho fatto un doppio strato di cioccolato al latte (circa 200 g in totale) e un doppio strato di cioccolato bianco (ancora 200 g). 


L'interno, come potete vedere è stato impreziosito da splendide pepite di pistacchio ricoperte di cioccolato bianco, per la cui ricetta vi rimando a TAMARA e alle sue Visioni Gustative.



Anche questo destinato a qualcuno di speciale...



Vi auguro una Pasqua serena e dolcissima.

Un grande abbraccio 
Catia.

giovedì 18 aprile 2019

Produzione uova di Pasqua. Secondo uovo handmAde.

Secondo uovo di Pasqua handmAde.

Stavolta cioccolato fondente al 52% e scorzette di arancia candita anche esse rigorosamente handmade. Per una amica speciale, la mia bestfriend dai tempi del liceo, Nunzia- AtelierNunuStudio.



Spero tanto le piaccia tanto quanto a me l'idea d realizzarlo apposta per lei....

Buona Pasqua a tutti.

Vi aspetto qui per l'ultima produzione handmAde super goduriosa!!!

Catia

mercoledì 17 aprile 2019

Produzione uova di Pasqua. Primo uovo handmAde.

A volte basta poco per stupirsi e stupire...
Avevo acquistato lo stampo in policarbonato già da tempo... Giuro che Allena uscita dal negozio m ero pentita... Mi sono detta 'hai speso un botto e nemmeno lo userai... Le uova confezionate costano relativamente poco e tu non ne avrai neanche il tempo!'. 
Ecco questo è ciò che mi sono detta.


Così questo anno, dopo.mesi di inattività e di smodata pigrizia ho deciso di acquistare la.mia cioccolata preferita, la Lindt al latte e fare un mio uovo. Ho aggiunto la granella si nocciole, che amo.


E così è nato il mio primo uovo fatto in casa. Rigorosamente al latte con cioccolato Lindt.



Io lo trovo bellissimo oltre che ottimo.

Vi aggiornerò con il resto della produzione pasquale di uova...

A prestissimo Catia.

lunedì 15 aprile 2019

Pastiera napoletana. Buona Pasqua!

Ciao a tutti! Come va? Come state? 
Lo so, manco dal blog ormai da un pezzo. Non sono sparita... È solo stato un periodo incredibile... Di grazie trasformazione e travaglio interiore che mi ha portata ad essere una Catia nettamente diversa in questo 2019.


Il mio ultimo post risale al periodo natalizio. Oggi vi lascio qualche scatto delle mie pastiere di Pasqua. 

Per la ricetta vi rimando a un caposaldo della pasticceria campana, il maestro Scaturchio.


Per la frolla (2 teglie medie):
500 g farina
2uova intere
200 g zucchero
200 g strutto/ burro
Scorza di 1 limone
2 g ammoniaca

Io ho preparato tutto nel robot da cucina e poi ho lasciato a riposare per almeno 24 ore in frigo.

Per il ripieno:
500 g ricotta
500 g zucchero
500 g grano cotto
100 g canditi (io arancia, cedro e limone)
aroma millefiori
5 uova intere



Si stende la pasta a formare la base e si pone in una teglia bella alta ( se si arriva a 6 cm è perfetta!).
Si versa all'interno il ripieno e si chiude tutto con delle striscioline di pasta larghe 1 cm a formare un reticolo a rombi.
Si cuoce in forno a 200 gradi per 1 ora fino a doratura tendente al bruno.
Lasciar riposare almeno 1 giorno prima di assaporarla.
Poi... Godetevela tutta... È spettacolare!!!

Felice Pasqua a tutti.

Catia

giovedì 20 dicembre 2018

Idee regalo dell ultimo minuto... Chocolate bites bianchi e fondenti. Chicche salutari, buone e bellissime.

Il cioccolato è una mia passione, da sempre, e finalmente ora che le allergie mi hanno lasciata on pace posso dedicarmi ad assaggiare di ogni tipo...

Detto ciò, il natale incombe, e se non avete ancora preparò nulla da regalare per mancanza d tempo, eccovi una idea veloce da realizzare, bellissima da vedere e supereroi buona. In più anche salutare.

Si tratta di questi chocolate bites ( non so come tradurveli, sono dei cioccolatini monostrato, dei medaglioni) li ho realizzati dopo aver visto su internet delle foto e me ne ero innamorata.

Ho deciso per il cioccolato bianco ( ne ho usato uno svizzero in vendita all'md) e quello fondente al 52% dell'eurospin.

Per la frutta secca mo sono rifornita da Lidl con unnmix di banane, cocco, mango, bacche di Goji e papaya e semi secchi e altra frutta che avevo in casa (fichi, nocciole, noci,arachidi, pistacchi, datteri, uvetta e mandorle, mirtilli e prugne).




È bastato scogliere al microonde il cioccolato e versare una cucchiaiata di cioccolato fuso su della carta forno (sul retro avevo disegnato dei cerchi).
Distribuire la frutta secca in bell'ordine e lasciar rapprendere.





Una volta raffreddati, questi medaglioni si conservano bene in scatole di latta o di plastica per alimenti o di vetro. Per i doni ne potere inserire 6 o più in sacchetti di cellophane per dolci (li trovate in qualsiasi negozio fornito di accessori per pasticceria) e chiuderli con un bel.nastro e un bigliettino di auguri!


Buonissime feste a tutti!!!

Baci baci a presto. Catia

domenica 9 dicembre 2018

Pitta mpigliata... Un esperimento di natale da regalare.

Buone feste a tutti, come va? Finalmente si torna a sentire l'aria di festa, la casa si è riempita di lucine colorate e di rosso, di ghirlande e palline! Ah che meraviglia il Natale!
Con la scusa iniziano anche a girarmi per la testa delle idee culinarie, magari da regalare ..

La pitta mpigliata l'ho assaggiata nel tempo grazie a mia zia che è di Petilia Policastro e a casa sua la fanno per ogni natale. Si tratta di un dolce, una sorta di rosa di pasta che non saprei definire bene, sottilissima con un ripieno che sa di cannella, noci e uva passa. Ah, nn occorre dimenticare il miele!

Già qualche anno ne avevo fatta una prima versione che ho donato al vicinato e ad alcuni parenti e amici fidati. Non mi era dispiaciuta, ma devo ammettere che volevo trovare una alternativa più vicina a qll che c fa mangiare mia zia quando ce ne regala una per natale ogni anno. In più, me l'ha espressamente richiesta il mio maritino.

Ecco quindi come l ho preparata:

Ripieno:
150 g noci sminuzzate
200 g mandorle spezzettate finemente
200 g uvetta ammollata e strizzata
Un cucchiaino di mix cannella e garofano macinati
1 cucchiaino abbondante di polvere di arancia e mandarino
Un bicchierino di liquore dolce ( io tipo anice)
150 g miele millefiori

Il ripieno preparatelo anche un giorno prima o più, perché si amalgamano tutti i profumi e sarà ancor più buono.

Guscio di pasta:
250 g semola
50 g zucchero
50 g olio
50 g marsala
25 ml succo di arancia o mandarino
Mezzo cucchiaio di mix cannella e garofano
Un cucchiaio di anice
Mezzo cucchiaio di miele
1 pizzico d sale