martedì 18 marzo 2014

GOLOSA TENTAZIONE! SOPRATTUTTO SE SI è A DIETA!

Rieccomi, cari lettori, dopo qualche giorno di assenza!
Ritorno con una dolce tentazione cioccolatosa, soprattutto se il cruccio maggiore è mantenere il peso forma o raggiungere l'obiettivo prova- costume. Sono tornata alle crostate, quindi una base frolla che si inzuppa ben bene sotto forma di biscottini e che rimane croccante e poi si sgretola facilmente tra le mani e le labbra. Il ripieno, o meglio la copertura, è un ricco stato di una sorta di crema al cioccolato che cuocendo diventa più asciutta e si scioglie praticamente in bocca. Un leggero strato di lamelle di mandorle tra la crema e la base frolla rende il connubio ancor più delicato.


BASE DI PASTA FROLLA
180 g semola rimacinata

180 g farina 00
100 g zucchero semolato
120 g margarina
2 uova intere
1 bustina di lievito per dolci
1 cucchiaio di cacao amaro ( la prossima volta meglio 2 o 3!)
metà fiala di aroma alla vaniglia

Lo so, semola rimacinata suona un po' strana, ma se avrete l'ardire di provarla metà e metà con la classica farina, penso ve ne innamorerete e userete questa accoppiata ovunque.
Mescolare tutti gli ingredienti citati e riporre l'impasto a riposare in frigorifero come per tutte le classiche paste frolle.
Si passa subito a preparare la crema, che è da cuocere in parte e deve raffreddarsi.

CREMA DI CIOCCOLATO
180 g cioccolato (ho utilizzato metà cioccolato bianco e metà fondente)
60 g margarina
2 cucchiai di fecola + 1 cucchiaio di farina 00
120 g zucchero
4 cucchiai di latte
1 cucchiaio di cacao amaro
2 uova grandi

Si scioglie la margarina su fiamma bassa e successivamente si aggiungono zucchero, farine, cioccolato, latte e cacao. Far cuocere ancora per qualche minuto. Si lascia raffreddare un po' il composto una volta tolto dal fuoco e si aggiungono le 2 uova amalgamandole bene.

Si procede alla stesura della pasta allo spessore che più ci piace e che meglio si adatta allo stampo scelto avendo premura di bucherellarla. Ho aggiunto uno strato di mandorle a lamelle e poi ho versato la crema delicatamente e ho completato con un ulteriore strato di mandorle e una manciata di zucchero. Ho infornato per 20- 30 minuti in forno a gas con manopola sul 5 nella parte centrale. Dalla pasta rimanente ho ottenuto delle palline che ho appiattito per farne dei biscotti che ho completato con qualche lamella al centro.

 
Oggi pomeriggio mi sono dedicata una bella fetta di questa ciocco- crostata e qualche biscotto con un salutare thè al limone fumante! GNAMMMM!
 

 
 
La prossima volta userò le nocciole ... così da ricordare una nostra nota eccellenza tra le creme alla nocciola ... e allora addio dieta!!! :D
 
Baci Baci
Catia
 
PS. mia sorella dice che le ricorda una crostatina famosa con crema al cacao ... mmm, lusingata sono!
 
 

Nessun commento:

Posta un commento