sabato 20 febbraio 2016

CROISSANTS FRANCESI. PRATICAMENTE VEGANI, ADATTI A CHI NON PUò MANGIARE LATTE E UOVA.

Vi è mai capitato che mentre cercate disperatamente una cosa, magari una ricetta che non riuscite  a togliervi dalla testa, sembra che tutti i blogger che seguite in quegli stessi giorni pubblichino qualcosa di simile???

Ecco, questo è successo a me! Nelle scorse settimane mi sono fissata sulla colazione, ossia sui cornetti. Ma volendoli fare anche per mia sorella che è intollerante a latte e uova, mi sono messa a cercare una ricetta adatta. La più indicata è quella dei croissants francesi sfogliati, praticamente senza uova e senza aromi.


Devo dire che la sfoglia l'avevo già provata, così come i croissants all'italiana, ricchi di uova e aromatizzati. In entrambi casi, i risultati sono stati piuttosto decenti, ma risalgono a un pò di anni orsono.
Ora volevo rimettermi in gioco. E avevo una incredibile voglia di addentare questo croccante multistrato sapido che è il croissant au beurre francese!
In verità, per una intollerante al latte, non può andar bene nemmeno il burro, che ho sostituito con margarina veg. Inoltre, nella ricetta è previsto il latte, che ho deliberatamente sostituito con acqua.

Per il procedimento mi sono rifatta a questo video, mentre per la ricetta sono passata da qui, con qualche ovvia modifica!


Per 12 croissants non molto grandi, altrimenti la ricetta prevede solo 8 pezzi:

330 g farina manitoba
80 g farina 00
40 g margarina a temperatura ambiente
220 ml acqua
4 g lievito di birra in granuli
30 g zucchero
7 g sale
6 g aceto di vino bianco per aiutare la sfogliatura

La pasta va preparata velocemente e grossolanamente, dando infine una forma quadrata all'impasto che porremo a lievitare in frigo ripiano verdure per almeno 6 ore.

Nel frattempo si prepara la mattonella di margarina per la sfogliatura: prendete i restanti 210 g del panetto di margarina e fatene un rettangolo regolare di 18*24 cm. Lasciate in frigo fino a quando lavorerete l'impasto dei croissants.

Oltre al video, guardate anche questo validissimo riassunto preso da http://acquaementa.com/

+

Dopo le sei ore, stendiamo la pasta in un rettangolo lungo il doppio della mattonella di margarina. Inglobiamo la mattonella chiudendo l'impasto su se stesso e poi iniziamo con le pieghe  a tre ruotando di 90 gradi ogni volta per 3 volte intervallate da riposi di un'ora in frigorifero.
All'ultima stesura, stendiamo l'impasto fino a quasi mezzo cm, ottenendo un rettangolo 25*70 cm circa da cui ricaveremo i triangoli. L'ideale sarebbe fare dei triangoli con base di 10- 11 cm così da avere dei croissants belli corposi! Io ho optato per una versione più piccolina.
Ho tagliato 12 triangoli che ho lasciato riposare ulteriormente una mezzora in frigo.
Poi ho fatto un piccolo taglio a metà della base ed ho iniziato ad arrotolare, tirando leggermente le punte e facendole finire sotto.

Ecco qui, la mia prima produzione di croissants sfogliati francesi vegani!


Già qui si notano i vari strati, belli no?


Ho lasciato lievitare a temperatura ambiente per 1 oretta, poi li ho lasciati in frigo tutta la notte.
La mattina dopo li ho tirati fuori dal frigo, fatti acclimatare e lievitare per almeno 2 ore.
Ho bagnato la superficie con acqua e cosparso di un poco di zucchero semolato. 
Poi ho cotto in forno a gas, per i primi 10 minuti alla massima temperatura (manopola sul numero 8), dopo fino a doratura perfetta a 180-190 gradi (manopola sul 6).

Li ho lasciati raffreddare su una grata ...



Vedete, ogni giro ha la sua bella sfogliatura croccante!


Ed ecco qui l'interno meravigliosamente sfogliato!




Con i ritagli laterali ho fatto delle sfogliatine. Veramente ottime!!!!



Delizioso esperimento! Credo che li rifarò presto e in quantità industriali!

Baci baci a prestissimo! Catia

Nessun commento:

Posta un commento