mercoledì 6 gennaio 2016

DULCE DE LECHE: HOMEMADE DI ALTO LIVELLO! SEMPRE PER LA BEFANA DELL'ULTIMO MOMENTO!

Si lo so, la Befana da voi è già passata, ma io, nello specifico, vedo il mio amore solo stasera, quindi, in pratica, potrei preparargli qualcosina fino a 5 minuti prima no?!
Qualche mese fa ho scoperto che ama da pazzi questa marmellata che sa di caramelle mou, il DULCE DE LECHE. Ne avevo sentito parlare, l'avevo assaggiata con lui sottraendogliene alcune cucchiaiate (lui si è finito tutto il vasetto da 400 g e di oltre 5 euro in meno di una serata, quindi un pò meno di 2 ore dopo aver finito di cenare!). Molto dolce ma anche veramente godurioso e buonissimo! Da mangiare a cucchiaiate da solo o sul pane, direi che è un sostituto perfetto della amatissima Nutella (TM)!
In più, mi sono detta, se lo preparo in casa posso mangiarlo pure io essendo senza conservanti e coloranti o aggiunte strane!

Immagine liberamente presa dal web

Per la ricetta mi sono rifatta a Dario Bressanini in primis e a qualche altra ricetta in giro per il web.


Per 1 vasetto da 300 g di DULCE DE LECHE:


1 L LATTE PARZIALMENTE SCREMATO
270 G ZUCCHERO

1 BACCA DI VANIGLIA (io ho messo una bacca GIà USATA che avevo lasciato nel barattolo dello zucchero per aromatizzarlo!) facoltativa
1 PUNTA DI cucchiaino di BICARBONATO





La ricetta originale prevede latte intero fresco ma su internet ho trovato recensioni molto positive di chi usa quello PS, quindi non avendo il primo ho usato il secondo e mi accodo a chi si è trovato bene!

Il procedimento per ottenere il DULCE DE LECHE è semplice, anzi di più, semplicissimo.
Unica pecca, è di una lungaggine incredibile.





Detta questa doverosa premessa, poniamo il latte a intiepidire insieme alla vaniglia in un pentolino dai bordi alti in cui ci stia molto comodamente (perchè potrebbe fare molta schiuma e rischiare di strabordare) su fiamma medio bassa.

Aggiungiamo lo zucchero e la punta di cucchiaino di bicarbonato di sodio.












Da ora in avanti il nostro lavoro si riduce a rimestare ogni 5 minuti circa il tutto: il miscuglio per oltre un'ora non cambierà quasi aspetto se non il volume ridotto a metà. Qui togliamo la vaniglia.










Man mano che il tempo passa il latte si inspessisce e cambia colore tendendo a colorarsi di marrone e ad assumere la consistenza di una marmellata vellutata e poi sempre più densa.
In media potrebbero bastare poco meno di 2 ore a fiamma bassa per ottenere questa meravigliosa marmellata di latte!








Io ho messo in vasetto ancora calda, senza filtrare (cosa che la prossima volta farò!) e ho capovolto per far prendere il sottovuoto.
Ne ho assaggiato un pò... spettacolare, sa di Alpenliebe (TM)! Immagino che stasera il mio fidanzato non le permetterà di sopravvivere a lungo.







Bene ragazze/i!!!! Spero questa ricetta semplice e golosa possa piacervi. Provatela e non ve ne staccherete più! Io appena potrò tornare a mangiare cioccolatini la userò un pò più rappresa per l'interno di piccoli tartufi o per delle praline fondenti!!! Non vedo l'ora!

Baci baci a presto Catia

Nessun commento:

Posta un commento