martedì 4 febbraio 2014

CHE NE DITE DI … USARE MANIFESTI 49X34 cm PER FARE PERLE DI CARTA? Part 1


Ciao a tutti!

Oggi di nuovo pioggia e tempo triste … Inoltre ho appena scoperto dell’ennesima truffa sulle proposte di lavoro da casa uscite da un signore napoletano, accriccato ovviamente con altri, già noto a Striscia e non solo! Che tristezza in questo periodo storico così desolato e poco prospero!

Comunque bando alle ciancie e parliamo di altro! Lo so che le perle di carta non sono proprio l’argomento più nuovo del mondo, ma personalmente le trovo molto graziose e soprattutto rispettano tanto quello che è ultimamente il mio animo più ecologico ma allo stesso tempo ‘chiccoso’ ( si dovrebbe leggere  sciccoso!!!). Inoltre, esistono tanti modi di tagliare e arrotolare la carta così da avere vari tipi di perle adatti ad ogni carattere :D!

Ci tengo a farvi vedere cosa si può ottenere con un’attrezzatura minima sicuramente reperibile in ogni casa:

·         Righelli

·         Penna o matita

·         Colla

·         Taglierino

·         Superficie dove poter tagliare (io ho usato un tagliere).

Ed ovviamente anche il foglio di carta, che nel nostro caso è il manifestone gentilmente concesso dalla mia cara amica del cuore alla fine di un evento di cui è stata protagonista!



Seguitemi in questo foto- tutorial e buon divertimento!


Si inizia col porre il manifesto su un tagliere che lo contenga abbondantemente (o anche su un tavolo da usare per l’occasione e del quale nessuno si preoccupi se viene tagliuzzato o rovinato).

Il foglio deve essere suddiviso in triangoli: si può procedere per il lungo (così si ottengono triangoli di circa 50 cm di lunghezza) o per il largo (triangoli lunghi circa 35 cm). Ovviamente, sarà diversa anche la perla che si ottiene da uno o l’altro tipo di triangolo.
Ecco alcuni tipi di perle ottenibili:



PERLE OTTENUTE TAGLIANDO LA CARTA DI LUNGO.
Perla poco alta e spessa (1x0.5 cm):
Tagliare la carta di lungo muniti di taglierino. Misuriamo 1 cm sia da un lato che dall’altro e poi congiungiamo la base con l’altra estremità in corrispondenza di 0.1 cm così da ottenere un triangolo lungo. Facciamo lo stesso con la porzione adiacente dalla quale otterremo un triangolo invertito rispetto al primo.


Possiamo arrotolare la perla ad uno stuzzicadenti o ad  bastoncino più largo (io uso un manico di pennello o un uncinetto) in base alla dimensione del foro centrale che si vuole ottenere. Si arrotola partendo dalla base larga tenendo ben in tensione la carta e facendo attenzione a far rimanere centrato il triangolo e la punta per ottenere una perla con un rigonfiamento centrale riproducibile e si fissa con una punta di colla sull’ultimo tratto di carta. Si ottiene una perla minuta ma non troppo.





Perla 2x0.5 cm:

Si procede come prima tagliando ed arrotolando triangoli con base di 2 cm. Si ottiene una perla più lunga della precedente ma con uguale spessore essendo entrambe fatte di 1 solo triangolo di circa 50 cm.




Perla lunga e sottile (5 cm):
Si tagliano e arrotolano triangoli di carta di 5 cm di base (ovviamente le dimensioni possono crescere o diminuire, ma 4-5 cm rappresentano una lunghezza accettabile per costruire un bracciale o dei pendenti).



Perla piatta larga piccola (2x0.5 cm):
Si tagliano 10 triangoli di 1 cm di base, si raggruppano a formare un unico blocco, si inizia a creare la perla piegando ad uncino le basi e si prosegue arrotolando strettamente e cercando di portare sempre più verso il centro il fascio di triangoli fino a qualche cm dalla fine quando le punte risultano disordinate. Si mette un po’ di colla sulle dita e si cerca di lisciare le punte per formare nuovamente un fascio unitario che poi permette di unirle alla perla, creando il disco esterno più sottile.
Nota: per avere un'idea più precisa di come fare, guardate il video di Janice Mae qui sotto





Perla rotonda larga e alta (2x2 cm):

Il procedimento è uguale per questa perla costituita da 10 triangoli con base di 2 cm.




Perla lunga e panciuta:
Si ottiene dall’unione in fascio di 5 triangoli con base 5 cm.


Scusate tanto per la qualità e la luce delle foto ma non sono poi così brava! Vi aspetto alla prossima per la seconda parte sulle restanti perle ottenute tagliando la carta per il lato corto.
Baci baci Catia



Nessun commento:

Posta un commento