martedì 11 febbraio 2014

TRA UNA CHIACCHIERA ED UNA FRITTELLA CARNEVALE PASSA IN ALLEGRIA!


Ciao a tutti, come state? Avvertite l’aria di carnevale oppure sembra di essere in un periodo privo di feste e di allegria? Diciamo che il clima non aiuta di certo, eppure nelle nostre case ci si mette poco a impastare e a trasformare la magica bianca farina in qualcosa di buono, goloso e friabile.

Per l’occasione vi propongo le chiacchiere di casa mia e le ‘fritole’, così almeno le ha chiamate Anna Moroni l’altro dì a ‘La prova del cuoco’, fatte con yoghurt e gocce
di cioccolato (vi accorgerete che la mia ricetta, come sempre, è stata un po’ modificata!).


CHIACCHIERE:

·         500 g di farina

·         2 cucchiai di zucchero

·         Mezzo bicchiere da caffè di olio di oliva

·         3 uova

·         Aroma di limone/ limone grattugiato

·         Mezzo bicchiere da caffè di liquore profumato

·         Mezzo bicchiere da caffè di latte tiepido

·         Mezza bustina di lievito per dolci

Si impastano tutti gli ingredienti insieme, ottenendo un bell’impasto morbido, lavorabile che si stende o a mano (ma bisogna munirsi di pazienza e di una certa forza fisica per rendere la sfoglia il più sottile possibile) o con la macchina per la pasta fino al livello 6 (sfoglia molto sottile). Si taglia la pasta con la rotella dentellata e ci si sbizzarrisce con le forme più strane tra farfalle, triangoli, rettangoli tagliati male … si friggono le chiacchiere in abbondante olio caldo (non oltre il punto di fumo ovviamente!) facendole dorare da entrambi i lati, si scolano e si cospargono di zucchero a velo. Ne vengon fuori almeno 50- 60 di piccole- medie dimensioni.

FRITTELLE ALLO YOGURT (FRITOLE):

·         1 uovo intero

·         1 vasetto di yoghurt intero bianco

·         5 cucchiai di farina

·         3 cucchiai di zucchero

·         Arancia e limone grattugiati

·         3 cucchiai di latte

·         Gocce di cioccolato fondente

·         Mezza bustina di lievito per dolci

La ricetta originale prevede 3 cucchiai di farina e 2 zucchero per vasetto di yoghurt e uovo, inoltre non contempla il latte. La signora Moroni aggiungeva anche pinoli e uvetta sultanina ma io ho preferito mettere solo le gocce in abbondanza. Si mescolano tutti gli ingredienti, si lascia riposare l’impasto per una decina di minuti e si frigge a cucchiaiate in olio caldo. Una volta scolate vengono cosparse di zucchero a velo.  Con queste dosi otterrete circa 15- 16 frittelline.

NOTA: Abbiate cura di non mettere le frittelle in olio incandescente perché rischiate di avere un fritto troppo scuro all’esterno e praticamente crudo all’interno. Se vi rendete conto  che l’olio è trooooooppo caldo, piuttosto toglietelo dal fuoco e continuate la cottura e riposizionatelo su un fornello a fiamma più bassa dopo qualche minuto.


A tutti, grandi e piccini, buon carnevale!

E nell’augurarvelo ricordate che ogni scherzo vale!

Baci baci Catia

Nessun commento:

Posta un commento